CHI SIAMO

L’edificio di via Binda 30 è di proprietà della Art Park Immobiliare s.r.l. a socio unico.

Via Andrea Ponti, 15 – 20134 Milano
C.F. e partita IVA: 11353180968
PEC: artpark@legalmail.it

IL COORDINAMENTO DEGLI EVENTI CULTURALI

Gli eventi culturali sono coordinati dalla Polillo Art s.r.l. a socio unico.

Via Andrea Ponti, 15 – 20134 Milano
C.F. e partita IVA: 11922130965
PEC: polilloartsrl@legalmail.it
e-mail: roberto_polillo@fastwebnet.it

LA GESTIONE DELLA LOCATION

La location di PARCO è disponibile per eventi aziendali e privati. La gestione della location per tali eventi è affidata in esclusiva alla società H.Q. s.r.l. di Massimo Temporiti (Max&Kitchen), che può fornire anche servizi di catering e di logistica. Le apparecchiature multimediali della sala principale di PARCO e la strumentazione in sala regia sono di proprietà della società CHEDO s.r.l., alla quale è riservata la gestione.
Per ogni informazione, rivolgersi direttamente a info@maxandkitchen.com

GLI AMICI DI PARCO

Le organizzazioni che hanno collaborato o che stanno collaborando con PARCO per la realizzazione di eventi culturali sono elencate, in ordine cronologico, nella pagina FRIENDS di questo sito.

IL RESTAURO DELL’EDIFICIO

Alla lunga gestazione di PARCO hanno partecipato molte persone, con idee, suggerimenti e critiche sul concept generale, sulle sue finalità, sulla progettazione dell’edificio, sul modello di gestione, sulle tecnologie da scegliere e sugli eventi da mettere in cantiere.

Il progetto iniziale di restauro è stato sviluppato da un team guidato da Roberto Polillo e composto dagli arch. Elena Brivio, Cesare e Carlotta Mari e Jolanda Sbrana, dall’ing. Domenico Insinga, dal dr. Vieri Moggi, dall’ing. Guido Zanzottera, dal p.i. Francesco Marchi , da Giuseppe Mestrangelo  e da Vittorio Peretto. Questo primo progetto è stato poi ridimensionato e modificato anche negli obiettivi, con i preziosi consigli di Massimo Temporiti (Max&Kitchen). Il progetto finale è stato guidato principalmente dall’arch. Jolanda Sbrana, che ha anche assunto la direzione complessiva dei lavori, con la collaborazione di Elena Brivio e Domenico Insinga.